Era, estrattore di oli essenziali

• ALCHEMY • Estrattori, distillatori evaporatori

Era, estrattore di oli essenziali

Prezzo su richiesta

Design: R&D Blueside

Era è composta da 1 apparecchio per distillazione di oli essenziali in corrente di vapore

Accessori:
piastra riscaldante di colore nero da 1400W (optional)
beuta di raccolta del distillato 500ml (optional)


Ti consigliamo di ascoltare: Keith Jarrett, The melody at night with you

Era: estrattore per oli essenziali dal mitologico nome...

Possiamo unire questo nome anche ad un periodo temporale, un’epoca, l’epoca del green, della riscoperta della natura e della capacità dell’uomo nell'esaltare le specie vegetali e i suoi principi benefici e nutraceutici.
La nostra “epoca” segna l’inizio della una nuova era del food, del drink e dell’aromaterapia e grazie all’estrattore Era è possibile esplorare ed ottenere aromi finissimi a base di olii essenziali puri.
Questa è la nuova spina dorsale dei gusti naturali perduti. Era lavora in trasparenza poiché realizzata in vetro borosilicato; il suo utilizzo è estremamente semplice anche per uso amatoriale.

Materiale: vetro borosilicato 3.3

L'estrattore di oli essenziali Era ha origini antichissime ed utilizza la tecnica della distillazione in corrente di vapore. Questa tecnica permette di estrarre gli oli essenziali presenti nei fiori, nelle foglie, nelle radici, nei legni e nelle bacche. E' possibile perciò utilizzare Era per tutte le piante fresche e secche il cui olio possa essere estratto in corrente di vapore.  

Guida all'uso 

- Versare l’acqua all'interno del reattore sino allo sfioramento della griglia metallica posta all'interno;

- Posizionare le piante sopra la grigia all'interno del reattore, chiudere il coperchio e apporre la vetreria di condensazione e raccolta nella parte superiore;

- Attivare il circuito di raffreddamento in vetro mediante acqua corrente;

- Accendere la piastra elettrica o ad infrarossi e attendere che l'acqua sobbolli leggermente (evitare ebollizioni tumultuose);

- Al raggiungimento della temperatura di circa 100°C, il vapore inizierà a salire e attraversando la pianta trascinerà con sè gli oli essenziali in essa presenti. Il vapore misto ad oli essenziali verrà raffreddato nella camera di condensazione e si trasformerà in idrolato o acqua aromatizzata all'interno della buretta in vetro;

- Al termine della distillazione disattivare la piastra evitando che l'acqua all'interno del reattore evapori completamente causando un rischio di shock termico dovuto all'eccessivo surriscaldamento del vetro con conseguente rischio di rottura del vetro stesso;

- Il liquido ottenuto si andrà ad accumulare nell'ampolla finale della buretta dove avviene la separazione dell’olio essenziale dall'idrolato: questo processo è relativamente semplice, considerato che l’olio essenziale è più leggero dell’acqua e tende a rimanere in superficie;

- Recuperare prima l'idrolato poi l’olio essenziale grazie al rubinetto posizionato nella parte inferiore della buretta.